La protezione delle risorse naturali alla fine del Medioevo


di Vittorio Gualdi

Il saggio del professor Gualdi si concentra sugli Statuti comunali di Serrapetrona e Camporotondo, insediamenti nell’attuale provincia di Macerata. Qui sono delineate le principali questioni economiche, sociali e tecniche che interessano l’agricoltura nei secoli XIX e XX sulle proprietà di cui sopra, così come su quelli di Sefro e Fiastra.
Vengono presentati i risultati di un’analisi degli statuti dei due comuni, risalenti alla fine del XV secolo, concentrandosi sui regolamenti che disciplinano la coltivazione di campi e foreste, l’allevamento del bestiame, la caccia e la pesca, la gestione di sorgenti, torrenti e stagni, e come garantire il rispetto di queste norme. Il regolamento è riuscito a fornire un’adeguata protezione delle risorse naturali, da cui gli abitanti di Serrapetrona e Camporotondo hanno ottenuto il loro sostentamento, salvaguardando le tecniche utilizzate per ottimizzare la produzione. Lo studio si conclude con alcune riflessioni sulla protezione delle foreste e la protezione del suolo, realizzate dalla fine del Medioevo.

Gualdi-Protezione-risorse-nel-Medioevo-1124-4287-1-PB